Abbazia di Montichiari - il portale della vita della parrocchia di Santa Maria Assunta
 
Celebrazioni dei Sacramenti

Centri pastorali
   
Centri pastorali  
Scopri tutti i centri pastorali della...  

Vita monteclarense
   
Vuoi partecipare alla vita del sito?  
Contribuisci ad arricchire il sito inviandoci commenti, le tue idee, le tue fotografie....  

 

HOME > Vita della parrocchia e della comunità > Liturgia > Celebrazioni dei Sacramenti > Unzione degli infermi

 
     
Unzione degli infermi
   
Scarica il file
Documenti
     
  L'unzione dei malati
     
   
Link
Link
     
  Ufficio parrocchiale
     
 

Unzione degli infermi

 

Il sacramento dell'Unzione degli infermi consiste nella preghiera che si fa per un malato e nell'unzione con un olio appositamente benedetto per questo uso.

Anziani ammalati sono seguiti dai sacerdoti o da alcuni ministri straordinari della comunione e in questa frequentazione spesso si arriva anche alla celebrazione del sacramento.

In comunità resta sempre  significativa la giornata del malato e quanto organizza il Centro Volontari della Sofferenza in collaborazione con la nostra Parrocchia,  per riflettere su questa tematica.

Anche nelle ricorrenze sopra citate non si vuole distribuire il sacramento indiscriminatamente, ma si preferisce rimandare in momenti più appropriati, quando la situazione, legata alla malattia o alla vecchiaia, si fa più grave. Infatti il rischio è duplice, non riflettendo per tempo nei momenti appropriati lo si può vedere solo come l'atto da porre in punto di morte, quindi vissuto poi nella paura della morte imminente, oppure come un gesto svuotato del suo profondo valore, perché semplicemente dato a tutti, malati e anziani, senza un reale attegiamento di abbandono fiducioso alla cura amorevole e misericordiosa di Dio nell'esperienza della gravità della malattia.

 
 
Photogallery
 
       
 
     
   
 
Parrocchia di Montichiari
Home | Vita della parrocchia | Spiritualità | Strumenti di Comunicazione | Persone | Città di Montichiari | Chi siamo
Web Credits | Privacy