Abbazia di Montichiari - il portale della vita della parrocchia di Santa Maria Assunta
 
Con il profumo dell'incenso

Centri pastorali
   
Centri pastorali  
Scopri tutti i centri pastorali della...  

Vita monteclarense
   
Vuoi partecipare alla vita del sito?  
Contribuisci ad arricchire il sito inviandoci commenti, le tue idee, le tue fotografie....  

 

HOME > Spiritualitā > Briciole di Bontā > Con il profumo dell'incenso > Pasqua di riconciliazione

 
     
Pasqua di riconciliazione
 

Pasqua di riconciliazione

 

PASQUA DI RICONCILIAZIONE



Giunta è l’ora
della passione.
Nell’orto degli ulivi
Gesù è in orazione.

«Sia fatta, Padre,
la Tua volontà,
nell’ora ingrata
che presto verrà».

Nella notte il Maestro:
dal discepolo amato,
col bacio tradito,
per denaro venduto,

al canto del gallo
tre volte rinnegato,
dalla folla deriso,
di spine incoronato.

Sul monte Calvario
con immenso amore
le braccia stese
sul legno della croce.

«Abba Padre,
perché nel dolore
mi hai abbandonato?»
dice il Redentore.

Con fioca la voce
gemeva morente
il Figlio divino,
agnello innocente.

Piangeva la Madre
stringendo al petto
il figlio morto
ma sempre diletto.
Dopo la notte buia
per il giorno nuovo
si elevò
degli angeli il coro

Squillarono le trombe:
«Il sepolcro è vuoto.
Cristo Salvatore
Alleluia! É risorto!

Palestina prediletta
dal Messia amata
per la redenzione,
oggi sventurata:

terra
di dolore,
di vendetta
e di dannazione.

Non volano
le colombe di pace,
finché il rombo
dei cannoni non tace,

Non giungono
i messaggi di pace,
finché l’odio nel cuore
del fratello giace.

Pasqua Santa
della resurrezione
ai fratelli d’oriente
come inizio di consolazione

porta
l’ulivo ambasciatore
di pace
e riconciliazione.

 
     
   
 
Parrocchia di Montichiari
Home | Vita della parrocchia | Spiritualitā | Strumenti di Comunicazione | Persone | Cittā di Montichiari | Chi siamo
Web Credits | Privacy