Abbazia di Montichiari - il portale della vita della parrocchia di Santa Maria Assunta
 
Con il profumo dell'incenso

Centri pastorali
   
Centri pastorali  
Scopri tutti i centri pastorali della...  

Vita monteclarense
   
Vuoi partecipare alla vita del sito?  
Contribuisci ad arricchire il sito inviandoci commenti, le tue idee, le tue fotografie....  

 

HOME > Spiritualitā > Briciole di Bontā > Con il profumo dell'incenso > Stufi di far finita

 
     
Stufi di far finita
 

Stufi di far finita

 

STUFI DI FAR FINTA



Il sepolcro,
scavato nella roccia,
con un masso
contro l’entrata,

fu controllato,
sigillato
e dato in custodia
alle guardie:

non doveva
essere violato,
né trafugato
il corpo.

Da quel luogo
di morte
esplose la vita:
Gesù è risorto.

Altri sarcofagi
sono arroccati
e ben custoditi
in ciascuno di noi.

Sono la corazza
del nostro io:
impenetrabile,
rocciosa,

agguerrita
di vizi capitali.
Chi riesce a snidare
l’egoismo?

Facciamo finta
di non aver bisogno
di niente
e di nessuno;

di essere
acciaio inossida¬bile,
ghiaccio perenne,
roccia salda.

Facciamo finta
che tutto è a posto,
che il peccato è solo
un complesso di colpa;

che la nostra vita
sia come il computer
e che basti reinstallare
i programmi.

Facciamo finta
di essere eter¬ni,
che la nostra esistenza
corra su binari sicuri;

che basti
chiudere gli occhi,
spegnere la luce
e fregarsene degli altri.

Ma se siamo stufi
di far finta,
di raccontarci
e di ingannarci,

se finalmente
abbiamo voglia
di es¬sere veri
e liberi,

se siamo stu¬fi
di non aver bisogno
di un Dio che ci dica:
«Io ti voglio bene»,

di un Dio che ci abbracci
forte for¬te,
di un Dio che muore
e risor¬ge per noi,

allora la corazza
del nostro io
si va spalancando
a una nuova risurrezione.
 

 
     
   
 
Parrocchia di Montichiari
Home | Vita della parrocchia | Spiritualitā | Strumenti di Comunicazione | Persone | Cittā di Montichiari | Chi siamo
Web Credits | Privacy